banner
banner

La filosofia del CAM: Lorenzo Piani

lorenzo-piani

Salvare la musica e la creatività in questo mondo di crisi. Due elementi che dovrebbero occupare uno spazio al sicuro sull’arca del futuro Noè. Ecco perché oggi presentiamo una “pillola” che parla del nuovo singolo di Lorenzo Piani. Cantautore con tanto di cappello da musicista (conservatorio docet). “La filosofia del CAM” è il brano: note spensierate, viaggio nella popular schietto e immediato, effetto placebo da spingere in radio e in macchina col vento tra i capelli.

Il CAM, acronimo di mangiare, (evidentemente Cibo) procreare (evidentemente Amore) e fare Musica, rappresenta la triade vincente, l’agognato dono, il calice di vita e spensieratezza che Lorenzo canta in questo nuovo brano, frutto singolo di un disco completo appena uscito (SNDMusic). Ci piace trascorrere la primavera e qualche ora in compagnia di questo brano ascoltabile (e visibile) anche sulle pagine del portalone di video YouTube . Filosofia di vita dunque da cogliere al volo e degustare qui ed ora…

Vino da abbinare: Un vino dal naso fresco ed attraente. Nello specifico il Venezia Giulia IGT Jermann, Vintage Tunina 2005 In bocca è misurato e si racconta con andamento lento, almeno all’inizio, e che gioca su note morbide. Poi dal centro sprigiona una forza inaspettata. C’è sapidità, acidità, ritmo, c’è CAM anche qui, in fondo!

0

Article Tags:
· · ·
Article Categories:
Recensioni
Likes:
0
41

Si tramanda, ormai da anni, che fu colpito al petto dalla sei corde di Eric "Slowhand" Clapton. Da quel giorno non ha mai smesso di ascoltare, recensire, scrivere... e provare a suonare una Stratocaster del 56. Recensore accanito, predilige il rock-blues alternando le scorribande di "Baffone" alias Frank Zappa.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *


7 + = sixteen

Menu Title